DETRAZIONI FISCALI

Anche quest’anno, con la legge di bilancio del 2020 è stata prorogata la possibilità di usufruire della detrazione fiscale del 50% fino al 31 dicembre 2020.

Sono delle agevolazioni a cui hanno diritto i contribuenti che presentano la dichiarazione dei redditi tramite il 730 o il modello dei redditi. Il contribuente può scaricare l’importo della suddetta detrazione sottraendola dall’imposta lorda IRPEF in modo da ridurre l’imposta IRPEF netta. Oltre ad un’agevolazione dell’aliquota IVA per tutti gli interventi volti a portare un’efficientamento energetico dell’immobile, il recupero dell’importo della detrazione al contribuente avviene in 10 anni.

Al fine di individuare i beni oggetto della detrazione, l’Agenzia delle Entrate con il D.M. del 29 dicembre 1999 ha creato il concetto di “beni significativi” e vi rientrano:

  • ascensori e montacarichi;
  • infissi interni ed esterni; ( tra cui i serramenti e le porte )
  • caldaie;
  • videocitofoni;
  • apparecchiature di condizionamento e riciclo dell’aria;
  • sanitari e rubinetterie da bagno;
  • impianti di sicurezza.

I beni significativi individuati in questo elenco sono soggetti ad un aliquota IVA del 22% fino alla concorrenza della posa in opera. Tuttavia esiste il dubbio di come debbano essere considerati altri manufatti come gli avvolgibili, le grate di sicurezza, e le persiane. Sono da considerarsi beni significativi, oppure come parti staccate che godono di un autonomia funzionale rispetto agli infissi?

Il 12 luglio 2018 viene pubblicata la circolare N. 15/E dell’Agenzia delle Entrate, che chiarisce ogni dubbio 20 anni dopo!!!

Nel settore dei serramenti è possibile accedere a ben 3 detrazioni!!!

ECOBONUS

BONUS CASA

PREVENZIONE PER ATTI ILLECITI

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
WhatsApp chat