Isolamento termico del vetro: la giusta scelta!!!

L’importanza di avere un’ottimo isolamento termico del nuovo serramento passa anche dalla giusta scelta del vetro.

Se si rispettano ed ottengono dei parametri più che sufficienti, il vetro è in grado di garantire un risparmio energetico per tutto l’anno, sia nelle stagioni invernali che in quelle estive.

Vediamo singolarmente gli aspetti che influiscono nell’isolamento termico del vetro

1) Valore Ug

Isolamento termico del vetro. Risparmio energetico invernale.

E’ indubbiamente l’aspetto che conosciamo di più, perché è quello che troviamo sempre nei preventivi, che a detta di molti è il più importante, e quanto più basso è maggiore è il risparmio energetico annuale.

Il valore ug indica la quantità di calore ( W ) che si disperde dall’interno verso l’esterno per ogni metro quadro ( m² ) e differenza di temperatura ( K ) passando per una superficie vetrata. Quanto più è basso il valore minore sarà la quantità di calore che si disperderà.

Condiziona esclusivamente l’isolamento termico nelle stagioni invernali, perché contiene il riscaldamento prodotto all’interno della casa e fa in modo che non possa uscire.

Non a caso valori Ug molto bassi ( rispettivamente 1.4 ed 1.1 ) si ottengono attraverso l’utilizzo di vetri basso emissivi, o con gas argon.

Se vuoi che la tua vetrata sia molto termica per l’inverno, tieni conto del valore Ug.

2) Fattore g

Isolamento termico del vetro. Risparmio energetico estivo.

E’ l’aspetto meno conosciuto al contrario del valore ug, perché non lo troviamo quasi mai nei preventivi, e se ne parla molto poco.

Il fattore g indica invece la quantità di calore che entra dall’esterno verso l’interno passando per la superficie vetrata. Anche in questo caso, quanto più bassa è la percentuale meno calore condurrà il vetro.

E’ l’aspetto più importante, ed è fondamentale conoscerlo per determinare l’isolamento termico del vetro nelle stagioni estive, perché condiziona esclusivamente le spese per il raffrescamento.

Si possono ottenere fattori g relativamente bassi ( solitamente 45 e 40% ) con l’impiego di vetrate selettive o 4 stagioni. Se poi abbiamo anche una schermatura solare si ottengono prestazioni isolanti e quindi conseguenti risparmi energetici estivi al pari dell’ug.

3) Valore PSI

Isolamento termico del vetro. Dispersioni energetiche annuali.

Infine il valore determinato dal tipo di canalina distanziatrice di un vetro camera. Questo è un aspetto conosciuto al pari dell’ug ma non sempre viene rispettato.

Il valore PSI indica la quantità di calore che esce per ogni metro lineare e differenza di temperatura tra interno e esterno passando per la superficie vetrata

E’ altrettanto vero che le sue dimensioni ( 16 e 18 millimetri è quella giusta, spessori più piccoli o maggiori non influenzano l’Ug ) abbassa di poco l’ug ( dell’1% circa ), ma limita comunque le dispersioni energetiche nelle stagioni invernali ed estive.

La scelta della canalina poco incide sull’isolamento termico ma a prescindere

TI EVITA LA CONDENSA SUL VETRO!!!

La giusta scelta della canalina. Condensa sul vetro.

Noi propendiamo sempre per l’utilizzo di canaline calde rispetto all’alluminio, in modo tale da scongiurare il pericolo condensa per colpa della non curanza di questo dettaglio.

Per qualunque dubbio o domanda lasciaci un commento, ti risponderemo il prima possibile.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
WhatsApp chat