Infissi acustici: il problema di Raffaele e Benedetta

Per la ristrutturazione del loro appartamento, Raffaele e Benedetta avevano un esigenza di vitale importanza: siccome l’abitazione era situata lato strada e quindi molto spesso trafficata e rumorosa, oltre a dei serramenti con alte prestazioni termiche, il problema principale era l’acustica.

Come abbiamo risolto le loro esigenze?

1° FASE

Un attenta consulenza telefonica ed analisi delle loro richieste che comprendono:

  • La scelta tipo di materiale e infisso. In questo caso si è optati per ragioni economiche ad infissi in PVC SCHǙCO della serie “LivIng AS 82“, di spessore da 82 mm a 7 camere di colore BIANCO.
  • La scelta del vetro: non dimentichiamoci che il problema principale di Raffaele e Benedetta è sempre stato l’acustica. Il vetro è l’elemento fondamentale per smorzare l’acustica. Non convinti dell’abbattimento acustico di serie abbiamo consigliato ed ottenuto dei valori superiori in questo modo:)

Un vetro camera a doppia lastra di cui quella esterna di spessore 4 mm anziché da 3 [ valore di 39 dB contro i 36 standard ], e riempimento con gas argon e canalina a bordo caldo di colore bianco come l’infisso, all’interno per l’isolamento termico. [ valore di dispersione energetica Ug 1.0 ]

Un principio base dell’acustica è la massa: di conseguenza aumentando lo spessore della lastra si è migliorati ulteriormente l’acustica. Un concetto molto semplice per ottenere degli infissi acustici.

A seguito poi dell’elaborazione di un offerta mirata i clienti, gradendo la nostra più totale chiarezza e trasparenza decidono di affidarci il lavoro.

2° FASE

Si passa finalmente al sopralluogo esecutivo. Trattandosi di una ristrutturazione la prima richiesta non viene avanzata dal cliente, bensì dall’impresa che sta svolgendo i lavori.

Occorrono i controtelai! Realizzati con materiale isolante sono un elemento fondamentale in una ristrutturazione per riqualificare il foro finestra. Se anche tu che stai leggendo, stai per affrontare una ristrutturazione e hai sentito parlare del controtelaio, per evitare di fare errori nella scelta del tipo di materiale puoi approfondire l’argomento qui 👈

In contemporanea all’ordine dei controtelai seguono la progettazione e le misure per far realizzare all’impresa le soglie in marmo. Per garantire le prestazioni di isolamento termico dei nuovi infissi, sempre in ristrutturazione, una soglia “progettata” è fondamentale quanto il controtelaio. Per evitare di sbagliare anche questo dettaglio, puoi leggere l’articolo qui 👈

Ecco come abbiamo realizzato i loro infissi acustici!

UN CONNUBIO PERFETTO TRA VETRO E SERRAMENTO, CHE SI E’ ADATTATO PERFETTAMENTE AL LORO PROBLEMA!!!

Al termine del lavoro Raffaele e Benedetta hanno la certezza di:

  • Prima cosa aver risolto i loro problemi.
  • Aver fatto un’acquisto consapevole: degli infissi acustici e termici per durare nel tempo. Perché diciamolo chiaramente: l’acquisto di porte e finestre si fa si e no una o due volte nella vita!
  • Non dover accusare l’inquinamento e il rumore del traffico delle macchine, dovuto al fatto che la loro casa è situata in una zona molto frequentata nel quotidiano.

Se anche tu hai un problema da risolvere nella tua nuova casa e vuoi una consulenza specifica comincia da 👉 qui. Saremo lieti di analizzare attentamente la tua richiesta e capire se possiamo esserti utili in qualche modo e venire incontro alle tue esigenze 😉.

Per qualunque dubbio o domanda lasciaci un commento, ti risponderemo il prima possibile.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments