FAQ Bonus Sicurezza 50%

Un bonus vantaggioso ma poco conosciuto!

Sto parlando del Bonus Sicurezza con la quale è possibile portare in detrazione al 50% le spese sostenute per tutti gli interventi necessari per prevenire il compimento di atti illeciti presso un abitazione.

Se hai dubbi o domande a riguardo consulta in questa pagina le nostre FAQ BONUS SICUREZZA 50%, dove troverai la risposta a tantissimi dubbi e sulle domande più frequenti:

Come posso accertarmi che questo bonus esista davvero?


Trovi i riferimenti nella Guida Alle Ristrutturazioni elaborata dall’Agenzia Delle Entrate la cui ultima edizione è di luglio 2019. Puoi scaricarla gratuitamente in fondo a questo articolo 😉

Quali serramenti posso portare in detrazione con il Bonus Sicurezza?


E’ possibile mettere in detrazione al 50% le spese sostenute per l’acquisto e posa in opera dei manufatti che abbiano le caratteristiche idonee per prevenire il compimento di atti illecito come descritto nella guida dell’Agenzia Delle Entrate.

Cosa intende l’Agenzia Delle Entrate con caratteristiche idonee?


Di base non tutti i manufatti nel mondo dei serramenti sono finalizzati alla sicurezza antieffrazione. Tuttavia, quei manufatti che non sono stati costruiti principalmente per quello scopo, con alcuni accorgimenti (esempio fermo meccanico su tapparella o una persiana) è possibile fare in modo che quel manufatto sia idoneo per quella finalità.

Anche per il Bonus Sicurezza come per l’Ecobonus è necessario che il manufatto venga sostituito in un ambiente riscaldato?


No in quanto il Bonus Sicurezza è un contributo statale che viene dato per un intervento finalizzato ad aumentare il grado di sicurezza della tua abitazione.

La porta blindata rientra nel Bonus Sicurezza?


Assolutamente si!

A quanto ammonta il massimale di detrazione per il Bonus Sicurezza?


Come per le ristrutturazioni, si può usufruire di un tetto massimo di spesa pari a 96.000 € per unità immobiliare.

Anche il Bonus Sicurezza accede alla cessione del credito?


Purtroppo – a differenza dell’Ecobonus e del Bonus Casa – la circolare N. 24/E del 8 agosto 2020 non fa nessun riferimento al Bonus Sicurezza e di conseguenza non può accedere alla cessione del credito o allo sconto immediato in fattura.

Un intervento con Bonus Sicurezza necessità della pratica ENEA?


No è sufficiente che chi si occupa della tua dichiarazione dei redditi comunichi il sostenimento della spesa per godere della detrazione fiscale.

Occorre un titolo abilitativo per poter accedere al bonus sicurezza?


Come per l’Ecobonus, il Bonus Sicurezza accede anche per gli interventi di manutenzione ordinaria (ossia in edilizia libera)

Anche la sostituzione di una porta per garage rientrano in questa detrazione?


Si, a patto che possegga le caratteristiche idonee per la messa in sicurezza.

Devo cambiare la serratura della mia porta blindata in quanto è ancora quella del vecchio tipo a doppia mappa. Dovendo installare una nuova serratura con cilindro europeo e avendo una grossa capienza IRPEF, posso sostenere la spesa e beneficiare del Bonus Sicurezza per questo tipo di intervento?


Ottima domanda e la risposta è SI! Puoi usufruire del bonus sicurezza e detrarre al 50% la spesa in 10 quote annuali.

Come bisogna effettuare il pagamento di una fattura per poter beneficiare di questo bonus?


Come per qualunque tipo di detrazione, il pagamento deve essere effettuato sempre e solo esclusivamente con bonifico parlante (bancario o postale).

Altro aspetto da non dimenticare è che venga barrata la causale come per le ristrutturazioni > ART. 16 BIS-TUIR Interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente.

Siccome la causale con cui pagherò la fattura per bonus sicurezza è la stessa come per le ristrutturazioni, in caso di controlli come faccio a dimostrare che quella spesa sia stata portata in detrazione per un intervento di sicurezza anziché come recupero del patrimonio edilizio?


E’ importante che tu conserva le copie delle fatture e dei bonifici, oltre ad una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per poter dimostrare che l’intervento sia congruo con tutto ciò che ti è stato rilasciato.

Risorse utili e gratuite

Guida per le ristrutturazioni edilizie – Luglio 2019


📍 Se devi sostituire i tuoi infissi – e ti interessa avere dei consigli su quali detrazioni è meglio utilizzare nel tuo caso specifico – puoi affidarti alla nostra consulenza preliminare con il metodo AVITAIA STORE!

📌 Dal 1985 aiutiamo solo committenti privati che intendono ottenere dei risultati garantiti per la propria abitazione grazie alla corretta scelta di infissi e porte senza commettere errori.

Sarai seguito in tutte le fasi così che tu possa ottenere un risultato garantito da qui ai prossimi trent’anni!

Ti basta cliccare qui in basso e seguire tutte le indicazioni all’interno della pagina che ti si aprirà

Ciao e a presto!

L’autore

Francesco Avitaia.

Se preferisci puoi contattarmi sui canali social

FRANCESCO AVITAIA

Aiuto le persone ad ottenere i risultati che desiderano dalle loro nuove finestre grazie ad un metodo di lavoro testato e garantito.

Se vuoi conoscerci meglio clicca qui <-

Se vuoi restare aggiornato e ottenere dei contenuti gratuiti ==>> clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter

5 4 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments