Detrazioni 2020: manutenzione ordinaria o straordinaria?

Manutenzione straordinaria o ristrutturazione?

Quando decidi di iniziare dei lavori, devi avere ben chiaro il tipo di intervento che andrai ad effettuare, perché:

La sostituzione degli infissi rientra nella manutenzione straordinaria o ristrutturazione a seconda dell’intervento.

Si tratterà di un intervento di manutenzione straordinaria o ristrutturazione?

Nel 90% dei casi quando si va a ristrutturare una casa, e sostituire gli infissi i clienti ci chiedono l’IVA agevolata del 10% perché si tratta di ristrutturazione.

Premettiamo una cosa! Per essere certi di dire veramente quello che si sta facendo, bisogna essere un addetto ai lavori. Quindi può dirlo con esattezza un ingegnere o un progettista.

In questa verifica nemmeno il commercialista non può esserti di aiuto, perché dovrebbe avere delle competenze specifiche che non ha nello svolgimento del suo lavoro.

Come ci si accerta che si tratti di manutenzione straordinaria o ristrutturazione?

1) Intervento di manutenzione straordinaria, comma 1 lettera b) del D.P.R. 380/2001. In questo caso hai diritto all’IVA mista 10-22% se il valore della posa e delle parti staccate non supera il valore del bene significativo.

2) Intervento di ristrutturazione, comma 1 lettera c) del D.P.R. 380/2001. In questo caso hai diritto all’IVA 10% su tutto, indipendetemente se ti viene fornito il serramento senza o con posa in opera, e senza distinguere i beni significativi dalle parti staccate.

A prescindere dall’intervento, se si tratta di manutenzione straordinaria o ristrutturazione, puoi scegliere se fare la pratica per l’Ecobonus, Bonus Casa o prevenzione atti illeciti.

Prima di chiedere al serramentista o rivenditore di porte e finestre l’applicazione di un aliquota IVA agevolata verifica sempre prima di avere un titolo abilitativo vero e la relativa lettera che identifica il tipo di intervento.

Anche perché secondo l’ultima circolare dell’Agenzia Delle Entrate chi sbaglia a pagare sarà colui che ti ha applicato in maniera errata l’aliquota IVA, e successivamente si potrà rivalere nei tuoi confronti per recuperare la somma evasa, e per aver dichiarato il falso.

Per qualunque dubbio o domanda lasciaci un commento, ti risponderemo il prima possibile

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments