Cila Superbonus 110%: le novità del semplificazioni-BIS

Le ultimissime sul Superbonus 110%: con la nuova CILA Superbonus ( o CILA S ) sono state semplificate le procedure che consentono di poter accedere al 110%.

In questo articolo ti parlerò delle ultime novità introdotte dal Decreto Semplificazioni-BIS ( decreto n°77 del 2021 ) convertito nella legge n°108 del 29 luglio 2021.

Cos’è la CILA S per i lavori nel 110%? E cosa prevede?

E’ stata pubblicata una nuova modulistica per poter avviare in modo “semplificato” i lavori con il superbonus 110% > la cosiddetta CILA S (Superbonus)

Cosa è cambiato?

Quali sono gli effetti di questa novità?

Finalmente una semplificazione reale per i tanti progetti da Superbonus 110%!

Sembra che anche l’ostacolo più grande (ovvero la presenza di abusi edilizi) – riscontrato fino ad ora e che ha impedito a tante persone e condomini di accedere al 110% – sia stato oltrepassato.

  • Non è necessario accertare lo Stato Legittimo dell’immobile

Cosa significa? Semplice. Non è più necessario accertare la presenza di eventuali difformità o abusi nell’immobile.

Infatti per poter verificare che l’edifico sia conforme serve innanzitutto ottenere copia dei documenti presenti negli archivi comunali in maniera tale da poter ricostruire la situazione originaria.

A seguire occorre effettuare un sopralluogo per verificare come l’edificio è fatto realmente.

Ed infine la Verifica Urbanistica ovvero mettere a confronto quanto autorizzato rispetto a quanto realizzato.

In virtù di ciò dubito che la maggior parte dei tecnici non faranno una verifica sulla Conformità Urbanistica 😉

Il Nuovo Comma 13-Ter dell’articolo 119 del Decreto Rilancio cambia tutto!

Tutti gli interventi trainanti e trainati (eccetto quelli di demolizione e ricostruzione) vengono classificati come “interventi di manutenzione straordinaria” ed è sufficiente presentare la nuova CILA S in cui:

Ecco infatti le 6 principali novità:

  • Non bisogna più asseverare lo Stato Legittimo dell’immobile oggetto d’intervento

Vanno semplicemente indicati gli estremi del titolo abilitativo che ha permesso la costruzione dell’immobile, oppure del provvedimento che lo ha legittimato in caso di sanatorie o condoni, oppure attestare che l’immobile sia stato ultimato prima del 1 settembre 1967. (ovvero prima dell’entrata in vigore della Legge Ponte)

  • E’ un documento specifico per la realizzazione degli interventi con il Superbonus 110% o per gli interventi di edilizia libera realizzati contemporaneamente

Nel caso in cui nella tua abitazione siano previsti lavori diversi dal Superbonus (magari usufruendo di altre detrazioni come il Bonus Casa o il Bonus Facciate) bisogna predisporre dai tecnici ulteriori comunicazioni ( CILA, SCIA o Permesso di Costruire a seconda dei casi )

  • Può essere utilizzato a fine lavori anche per comunicare eventuali varianti sopravvenute in corso d’opera

Questo era uno dei dubbi che ho esposto già in un precedente articolo ricco sul decreto semplificazioni che trovi qui.

Con la nuova Cila Superbonus c’è quindi la possibilità di poter comunicare varianti in corso d’opera senza troppi problemi.

  • Gli elaborati progettuali consistono in una “mera descrizione in forma sintetica dell’intervento da realizzare”

Se necessario per una più chiara e compiuta descrizione il progettista può elaborare gli elaborati grafici illustrativi.

In sostanza non è più obbligatorio allegare gli elaborati grafici, ma solo se il tecnico lo riterrà necessario.

  • Al termine dei lavori non è obbligatorio presentare la Segnalazione Certificata di Agibilità
  • La presenza di difformità e abusi non impediscono l’accesso al Superbonus

Sono infatti quattro i motivi che possono causare la perdita del Superbonus:

  • La mancata presentazione della CILA da parte del tecnico
  • La realizzazione di opere in difformità rispetto a quanto previsto dalla CILA
  • Il mancato inserimento dei titoli abilitativi che hanno consentito la costruzione o la legittimazione dell’immobile
  • Se vengono riportare false dichiarazioni o attestazioni

Perché la CILA Superbonus non sostituisce il condono o la sanatoria

Dopo tutte queste semplificazioni sembrerebbe che le parole “sanatoria” e “condono” siano passate nel dimenticatoio.

E’ invece è proprio qui che bisogna fare molta attenzione!!!

Presentare la Cila Superbonus non significa infatti che abusi o difformità presenti nell’immobile in cui farai i lavori spariscano definitivamente.

Se infatti hai degli abusi oggi, li avrai anche dopo il Superbonus!

Come specificato nel comma 13-quarter dell’articolo 119 del decreto rilancio, se anche hai realizzato lavori con il Superbonus, ciò non significa che l’ufficio comunale di competenza possa effettuare dei controlli durante o dopo i lavori.

Infatti cita testualmente queste parole:

Fermo restando quanto previsto al comma 13-ter, resta impregiudicata ogni valutazione circa la legittimità dell’immobile oggetto di intervento.

Questo rende possibile una verifica post-intervento ovvero dopo la fruizione del bonus.

Anche se la doppia conformità urbanistica non sarà più richiesta, è sempre meglio tenere gli occhi aperti, cioè attestare lo Stato Legittimo di conformità urbanistica.

La conformità urbanistica è sempre stato un requisito imprescindibile non solo per poter accedere al 110%, ma anche agli altri bonus fiscali al 50%, 65% o 90%.

Infatti tengo a sottolineare che questa semplificazione riguarda solo ed esclusivamente il Superbonus.

Tutti gli altri bonus fiscali ne sono esclusi, sappilo.

Ricorda molto bene questa mia considerazione: la nuova CILA Superbonus non è un invito a far rimanere un immobile con difformità o abusi, nel modo più assoluto.

E ti assicuro che la maggior parte dei tecnici che prenderanno incarichi con il 110% a prescindere dalla nuova CILA S verificheranno comunque la sussistenza della Conformità Urbanistica così da evitare e farti evitare inutili rischi per il tuo progetto da Superbonus 110%.

Come non mai ad oggi il tecnico incaricato ha delle grosse responsabilità e rischi molto elevati.

Dubbi e domande sulla Cila Superbonus 110%

In questo articolo ne approfitto per rispondere ad alcune domande che sono state poste da alcuni visitatori del blog:

E’ obbligatorio presentare la CILA Superbonus per il 110%?

Inizialmente il Comma 13-Ter non dice che bisogna necessariamente presentare la CILA. (troverai interessante questo articolo >)

Tuttavia è uno dei motivi che comportano la decadenza del beneficio fiscale, per cui devi.

Qualora ci siano interventi che non ricadono nel Superbonus 110% come devo comportarmi?

Ho già risposto a questa domanda e occorre rispettare i requisiti richiesti per accedere alle altre agevolazioni e quindi presentare più pratiche a seconda dei casi.

Per i lavori già iniziati o in corso di autorizzazione, antecedenti all’introduzione della CILA S come bisogna comportarsi?

In questo senso non ci sono pareri da parte dell’Agenzia Delle Entrate, tuttavia sembra che non sia necessario integrare la CILA superbonus ma è sufficiente continuare con la procedura tradizionale.


📌 Hai paura del Superbonus nonostante le ultime semplificazioni con la CILA Superbonus?

Hai di fronte a te un sacco di opportunità per poter migliorare l’efficienza energetica della tua abitazione.

📌 E affidandoti al giusto team di professionisti sarai nelle condizioni di poter ottenere i bonus senza correre alcun rischio.

✅ Proprio per evitare che possa accadere questo che ho ideato il metodo SICURBONUS ✔️ : il sistema con cui gestiamo le procedure necessarie per farti usufruire delle detrazioni fiscali senza commettere errori.

👉 Un sistema testato e collaudato frutto di una lunga e costante formazione nell’ambito delle detrazioni fiscali e con la quale ti guidiamo passo passo fino ad arrivare ad ottenere i risultati desiderati.

Ciao e a presto.

L’autore

Francesco Avitaia.

Se preferisci puoi contattarmi sui canali social

FRANCESCO AVITAIA

Aiuto le persone ad ottenere i risultati che desiderano dalle loro nuove finestre grazie ad un metodo di lavoro testato e garantito.

Se vuoi conoscerci meglio clicca qui <-

Se vuoi restare aggiornato e ottenere dei contenuti gratuiti ==>> clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter

Se ritieni possa essere utile a qualcuno condividi l’articolo sui canali social cliccando qui sotto

5 4 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments