BONUS CASA

BONUS CASA. AVITAIA STORE
BONUS CASA. AVITAIA STORE

Il Bonus Casa 2020 riguarda gli interventi pesanti rivolti ad un efficientamento energetico con il recupero del patrimonio edilizio di un’immobile e vi rientrano tutti gli interventi di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia. La manutenzione ordinaria NON consente di accedere al Bonus Casa come per l’Ecobonus.

Quali sono le possibilità che ci offre?

Per usufruirne occorre rientrare nell’edilizia pesante che comporta automaticamente la presentazione di particolari titoli abilitativi a seconda del tipo di intervento, se si tratta di manutenzione straordinaria o ristrutturazione.

Dà diritto ad un’aliquota IVA agevolata, mista 10-22% per gli interventi di manutenzione straordinaria ( salvo nel caso che le parti staccate ed i servizi superino il bene significativo ) 10% nel caso di ristrutturazione, restauro, risanamento conservativo, e 4% per le nuove costruzioni.

E’ possibile mettere in detrazione al 50% oltre i serramenti anche le porte interne.

Anche gli accessori come le schermature solari, le chiusure oscuranti, i cassonetti, le zanzariere, le grate di sicurezza, le persiane, le porte per garage possono essere portate in detrazione se vengono definiti come parti staccate ( strutturalmente non integrate ) che godono di autonomia funzionale rispetto ai serramenti.

Un altro grande vantaggio del bonus casa è il limite massimo di spesa detraibile, che in questo caso è pari 96.000 euro.

Quali sono le modalità di pagamento?

Come per qualunque altro tipo di detrazione fiscale, che sia Ecobonus o prevenzione atti illeciti, è accettato solo il pagamento con bonifico bancario parlante. Qui sotto puoi trovare le indicazioni su come disporre i tuoi bonifici a seconda se ti trovi a doverlo fare in banca o da un computer,😉 dove la causale da inserire NON è la stessa dell’ecobonus.

⬇️BONIFICO IN BANCA⬇️

Bonifico in banca per detrazioni fiscali. AVITAIA STORE

⬇️BONIFICO PER INBANK⬇️

Bonifico inbank per detrazioni fiscali. AVITAIA STORE

Quali sono i documenti necessari per lo svolgimento della pratica ENEA?

  • Occorre innanzitutto che i serramenti o i cassonetti rispettino i valori di trasmittanza termica di legge previste dal decreto dei requisiti minimi.
  • E’ necessario dichiarare il valore di trasmittanza termica dei vecchi infissi, ed il rilascio della DoP che attesta il valore di trasmittanza Uw dei nuovi serramenti.
  • Un tecnico abilitato a redigere la pratica, che peraltro risulta più semplice da redigere rispetto all’ecobonus.

I tempi per l’elaborazione della pratica sono come per l’ecobonus 90 giorni dalla data di fine lavori, ossia dalla firma del verbale di collaudo finale.

Inoltre il costo per la pratica è decisamente inferiore rispetto all’ecobonus. Se avviene la sostituzione di schermature solari o chiusure oscuranti, singolarmente o contestualmente agli infissi, in base alla presenza di un impianto di condizionamento si rende necessario il calcolo dell’energia primaria rinnovabile come per l’ecobonus.

Per ulteriori informazioni puoi consultare e scaricare l’ultima guida dell’Agenzia delle Entrate ⬇️⬇️⬇️

DETRAZIONI FISCALI. Guida Agenzia delle Entrate

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

Potresti trovare interessanti anche le guide fornite dall’ENEA ed aggiornate a marzo del 2020!

GUIDA RAPIDA ALLA PRATICA DI BONUS CASA

GUIDE ENEA BONUS CASA. AVITAIA STORE

RISPOSTA ALLE DOMANDE PIU’ FREQUENTI

GUIDE ENEA BONUS CASA. AVITAIA STORE

Per qualunque dubbio o domanda lasciaci un commento, ti risponderemo il prima possibile.

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
WhatsApp chat